Medicina estetica viso

Peeling chimico

Il peeling è il trattamento di medicina estetica che aiuta la pelle a ritrovare bellezza e perfezione.

La pelle è un organo molto sensibile: il sole, il freddo e il clima secco lasciano inevitabilmente il loro segno provocando diversi inestetismi.

Lentiggini, macchie (melasma), acne, ipercromie e rughe sono le principali lesioni che possiamo trovare sulla pelle e che appaiono poco gradevoli.

Tutte queste manifestazioni sono determinate da alterazioni che si localizzano nella cute o nel derma e che per caratteristica intrinseca, non scompaiono durante la normale rigenerazione cutanea.

Per questi tipi d’inestetismi e possibile utilizzare il peeling, una procedura che consente un’esfoliazione degli strati superficiali della pelle consentendo alle cellule in profondità di rigenerane nuovi strati cutanei.

Con il peeling è possibile eliminare quasi tutti gli inestetismi inglobati in questi strati cellulari superficiali e inoltre la pelle che si viene a creare appare più fresca, idratata e tonica.

Risultato: un aspetto più giovanile al volto.

 

In cosa consiste il trattamento?

Il peeling stimola, attraverso l’applicazione di una sostanza chimica sulla pelle, la sua esfoliazione ed il conseguente ricambio cellulare.

Il peeling attenua anche le più diffuse imperfezioni cutanee, come pori dilatati, impurità, cicatrici post-acneiche, macchie e cheratosi, rughe. Il peeling agisce nella pelle del viso con l’azione di vari meccanismi.

Possiamo classificare i peeling in vari tipi:

  • peeling molto superficiale: questo tipo di peeling rimuove soltanto lo strato corneo superficiale

  • peeling superficiale: questo tipo di peeling crea necrosi di una parte o di tutto lo strato epidermico arrivando allo strato basale dell’epidermide

  • peeling di media profondità: questo tipo di peeling crea necrosi dell’epidermide e di parte del derma papillare

  • peeling profondo: questo tipo di peeling crea necrosi dell’epidermide, del derma papillare e può estendersi fino al derma reticolare

 

La scelta di quale peeling applicare dipende dall’indicazione clinica di partenza.

Normalmente il trattamento di peeling comprende 4-6 sedute a distanza di 20-30 giorni l’una dall’altra.

 

Indicazioni

Le principali indicazioni per il peeling sono:

  • melasma e ipercromie cutanee,

  • acne comedonica e/o infiammata di grado lieve-moderato

  • seborrea

  • crono e foto aging lieve-moderato

  • refresh di viso, collo, décolleté, mani

 

Post Trattamento

Normalmente dopo un peeling sarà necessario di un periodo di “convalescenza” in cui gli strati più superficiali della pelle dovranno distaccarsi da soli e senza andare a rimuoverli manualmente; inoltre sarà necessario aspettare che i nuovi strati cutanei vengano generati.

Questo comporta una finestra temporale nella quale sarà necessario avere delle attenzioni particolari verso la pelle e non esporre la pelle a stimoli fisici (sole, massaggi) o chimici (scrub, prodotti cosmetici errati)

Questa finestra temporale dipende dal tipo di peeling che viene utilizzato: peeling superficiali richiedono 24/48 ore di attenzione, peeling medi possono chiedere fino a una settimana di riposo e peeling profondi di solito richiedono anche più di 10 giorni per un recupero totale, ossia per la rigenerazione completa della pelle.

 

La pelle, nel post trattamento, deve essere pulita con un detergente delicato, risciacquata con molta cura e delicatezza, e andranno infine applicati prodotti indicati al fine di idratare la cute e al fine di “prolungare” l’azione del trattamento domiciliarmente.

Via Magenta, 46 - Torino

nardolillomedicinaestetica@gmail.com

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

© 2019 tutti i diritti riservati