Laser terapia

Trattamento acne e cicatrici post-acneiche

Il laser Fotona ci permette di trattare la patologia acneica in tutte le sue fasi.

 

Nella fase di acne attiva, con la lunghezza d’onda del laser Nd:Yag, andiamo ad agire in profondità nella cute andando a provocare per effetto termico la distruzione delle ghiandole sebacee iperattive, riducendo in queso modo il rischio di comparsa di nuove infiammazioni.

Questa procedura si può accostare ad altri trattamenti, come i peeling chimici.

Le cicatrici acneiche, invece, sono il risultato dello schiacciamento e del grattamento da parte del paziente, o la conseguenza di forme molto aggressive della malattia, quali la forma nodulo-cistica e conglobata.

Le cicatrici post-acneiche sono di diverso tipo e gravità, pertanto è utile ricondurle a tre tipologie fondamentali:

  • cicatrici post-acneiche di tipo discromico: caratterizzate da macchie o macule tondeggianti del diametro massimo di pochi millimetri, non depresse sulla superficie cutanea e di colorito variabile dal rosa al rosso al brunastro; queste cicatrici sono essenzialmente superficiali, ovvero interessano gli strati più vicini alla superficie cutanea.

  • cicatrici post-acneiche ipertrofiche e cheloidee: gravi processi cicatriziali di tipo iperproliferativo, rilevati sulla superficie cutanea, isolate o confluenti fra loro e localizzate soprattutto nella regione sotto-malare (gli angoli della mandibola), caratterizzate da lesioni papulo-nodulari variabili da pochi millimetri fino a due tre centimetri, ed aventi bordi frastagliati.

  • cicatrici post-acneiche atrofiche: questi processi cicatriziali sono sempre profondi; interessano quindi costantemente gli strati più bassi della cute (derma superficiale e profondo), solitamente lasciando integri gli strati più superficiali (si immagini un telo adagiato su una buca fatta nella sabbia).

Queste ultime si dividono a loro volta in tre tipologie:

- ice-pick: puntiformi e profondissime, spesso scambiate per "pori dilatati" : sono molto difficili da trattare in senso assoluto

- box-car: depresse a fondo piano e con bordi taglienti : sono mediamente trattabili

- rolling: concave con margini più morbidi, sono quelle che rispondono meglio ai trattamenti.

 

Per migliorare l’aspetto della componente cicatriziale post-acneica, il trattamento di elezione è con laser Erbium; questo laser va a vaporizzare il tessuto cicatriziale stimolando la produzione di nuovo collagene che andrà a sostituirsi al tessuto cicatriziale iniziale.

 

Come avviene il trattamento?

Il trattamento lassù è una procedura veloce, e sicura; in genere la seduta dura circa 30-40 minuti e non richiede anestesia se non con crema anestetica topica.

Ale termine della seduta sarà presente rossore sulla zona trattata; tuttavia si possono riprendere immediatamente le proprie attività.

 

Quante sedute occorrono?

In linea generale, occorrono 3-4 sedute a cadenza mensile per ottenere un buon miglioramento.

Il trattamento laser, a seconda dell’indicazione clinica, potrà essere anche associato ad altre procedure, come il microneedling, il PRP, ecc.

Via Magenta, 46 - Torino

nardolillomedicinaestetica@gmail.com

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

© 2019 tutti i diritti riservati